Show/hide menu

Kings Life | News, Social, Events, Stories Kings Life | News, Social, Events, Stories

La mia avventura con Kings London

28 June, 2016

1. Che corso hai seguito e da quant'è che stai a Kings London?

Il mio corso al Kings ha avuto inizio il 12/10/2015 e si è concluso il 28/04/16 per un totale di 6 mesi.

2. Perché hai deciso di imparare l'inglese e perché hai scelto Kings?

Ho deciso di venire in Inghilterra per migliorare il mio livello di inglese, cosa molto utile soprattutto in Italia per avere facilità nel trovare lavoro. Inoltre, finito il Liceo, non avevo ancora le idee molto chiare su quello che avrei voluto fare all'Università, così ho deciso di prendermi un anno sabbatico a Londra. Sono venuta a conoscenza della scuola Kings, grazie alla prima famiglia dove ho alloggiato all'inizio della mia "avventura", la quale mi aveva raccomandato calorosamente questo college che si trovava a soli 10 minuti dalla mia abitazione.

3. Quanto è migliorata la tua padronanza dell'inglese da quando sei qui e quanto ti hanno aiutato gli insegnanti e il personale di Kings?

Ero abbastanza preoccupata all'inizio del mio corso. Il mio livello di inglese si poteva definire "intermedio", ero in grado di comunicare con persone inglesi e allo stesso tempo di comprenderle. Ho potuto assistere ai miei progressi giorno dopo giorno, grazie alle lezioni che la scuola metteva a disposizione, le quali erano ben strutturate e utili. In particolare, i corsi pomeridiani, sono stati molto efficienti nella preparazione dell'esame IELTS.

Tutto lo staff era semplicemente fantastico, insegnanti ben preparati e sempre pronti ad aiutare gli studenti in ogni difficoltà.
Ho realizzato a pieno i miei progressi scolastici, quando all'alla fine del mio corso mi è stato consegnato il diploma in inglese di livello avanzato, è stata una grande soddisfazione per me.

4. Ti è piaciuto studiare con ragazzi di paesi diversi? Qual'è l'aspetto che ti è piaciuto di più?

Mi definisco una persona socievole, e sempre pronta a conoscere nuove persone. Il fatto di aver socializzato fin da subito con ragazzi di altri paesi e nazionalità, è stata un'esperienza che mi ha arricchito enormemente.

Non a caso, i miei migliori amici erano una ragazza turca e un ragazzo arabo, con i quali ho instaurato un rapporto paragonabile a una famiglia, con un mix di culture e colori.

Con mia grande sorpresa ho fraternizzato di più con persone di tutto il mondo, piuttosto che con ragazzi italiani, questo è stato molto utile anche per migliorare la lingua inglese.

5. Dove hai alloggiato durante il corso? Ti sei trovata bene?

Per i primi 5 mesi ho alloggiato in una famiglia che mia madre aveva già contattato precedentemente dall'Italia.

Sono stata subito accolta in modo caloroso, ed è grazie a loro che ho trovato il mio primo lavoro come babysitter.
Purtroppo dopo pochi mesi, ho dovuto cambiare alloggio, dal momento che dovevo preparare il mio esame e avevo bisogno di un po' più di tranquillità e concentrazione.

Così, negli ultimi mesi sono stata ospite di due famiglie inglesi, entrambe molto carine.

6. Hai partecipato alle attività organizzate al college? Se , quali ti sono piaciute di più?

Ero davvero sorpresa di vedere quante diverse attività scolastiche ed extra-scolastiche" la scuola offrisse per i propri studenti.
"The social programme", per esempio, che veniva rinnovato ogni settimana, consisteva nell'organizzazione di attività e gite alla scoperta della grande metropoli londinese.

Tuttavia, una delle attività a mio parere più interessanti, erano le "Lectures", lezioni gratuite in lingua inglese, tenutesi nel college ogni Martedì e Giovedì, per tutti gli studenti della scuola. Una fantastica opportunità svolta da insegnanti altrettanto bravi, per imparare qualcosa di più sulla cultura inglese e non solo.

Inoltre durante il mio periodo al Kings, sono diventata un membro attivo dello "Student Council", il consiglio degli studenti, formato interamente da studenti con i quali condividere opinioni differenti per migliorare la scuola. È stato davvero stimolante, confrontarsi con persone di tutto il mondo anche in quest'ambito e soprattutto poter affermare di aver donato il mio piccolo contribuito a questa fantastica scuola.

7. Avevi già visitato Londra? Come mai hai scelto Londra come luogo di studio? Quali sono gli aspetti che preferisci della città?

Era la prima volta che venivo a Londra. 

L'esperienza generale è stata assolutamente incredibile, in senso più che positivo. Non posso pensare ad una città migliore dove uno studente della mia età possa passare il proprio anno sabbatico.

Infatti, Londra è una grande metropoli che offre numerose opportunità e cose da fare ogni giorno. Non ti puoi mai annoiare!
Amo il fatto che è una città cosmopolita ed è grazie a questo che ho potuto notare quanto ho aperto la mia mente, vivendo in questa città per più di 6 mesi e conoscendo ogni giorno persone da tutto il mondo.

L'unica nota negativa è il tempo, sempre freddo e piovoso, che ogni tanto mi metteva un po' di cattivo umore!

8. Ti piace la zona di Londra dove si trova il college, Beckenham?

La mia opinione riguardo Beckenham è cambiata col tempo. Infatti, al mio arrivo, sono rimasta un po' perplessa dal fatto che questa piccola area residenziale si trovasse a circa 20 minuti dal centro della città, e che ogni volta dovevo obbligatoriamente muovermi con il treno se avessi voluto avvicinarmi al centro.

Tuttavia, dopo poche settimane, ho iniziato a formare il mio gruppo di amici, con il quale condividevo intere giornate, e ovviamente anche numerose uscite.

Così, anche il "viaggio" non divenne più un peso per me, ma anzi un'ennesima occasione di divertimento in compagnia di fantastiche persone!

Beckenham non è assolutamente una zona noiosa per noi ragazzi, infatti ci sono molti pubs, ristoranti e bar dove la gente può passare le proprie giornate in compagnia.

9. Dove hai lavorato dopo aver completato il corso a Kings? Ti è piaciuta l'esperienza?

Appena ho raggiunto il mio traguardo, il mio esame di inglese IELTS 6.5, ( tra l'altro con un punteggio superiore a quello di cui avevo bisogno per entrare nell'Università!) ho terminato il mio corso al Kings e ho iniziato a cercare un lavoretto.

Questa fu un'esperienza per me, non solo per mettere in pratica la lingua che avevo appena acquisito, ma soprattuto un'esperienza di vita, dal momento che sarebbe stato il mio primo vero lavoro.

Così, ho iniziato a scrivere il mio curriculum e a consegnarlo in giro per tutta Beckenham, tra pubs, ristoranti e bar.

Sono rimasta davvero impressionata nel vedere la velocità con la quale avevo ottenuto il lavoro da cameriera in un ristorante italiano "Prezzo" e allo stesso tempo in una caffetteria "Julia's Kitchen", dove lavoravo durante la mattina.

Ho avuto anche l'opportunità di scegliere il lavoro più adatto per me, viste le numerose richieste di posti che mi avevano assunto, ero semplicemente senza parole!

L'intera esperienza lavorativa fu alquanto stancante, ma la sensazione indescrivibile che ho provato quando ho acquistato il mio nuovo telefono con i miei soldi, mi ha ripagato di tutta la fatica spesa durante quei giorni! Inoltre, è stata un'altra occasione nella quale ho potuto conoscere nuove persone, in un ambito completamente diverso, e rimasi particolarmente contenta e soddisfatta quando tutti i clienti e lo staff con cui lavoravo, continuavano a complimentarsi con me per il mio livello di inglese.

10. Che piani hai per quest'anno e per il futuro?

L'ultima domanda contiene un po' tutta la mia "esperienza inglese" se così si può definire. Infatti, grazie ai sacrifici dei miei genitori, grazie a Londra e soprattutto al Kings, ho avuto la possibilità di capire di voler continuare i miei studi in questa meravigliosa città, e di frequentare l'Università di Westminster, dove andrò a studiare all'inizio del prossimo Settembre "Human Nutrition".

La mia vita è completamente cambiata dopo questa esperienza, e posso affermare con certezza di non aver avuto alcun tipo di rimpianto. Tutto fu assolutamente perfetto e strabiliante. Non potrò mai dimenticare tutto quello che ho guadagnato in quest'anno all'estero.

La Kings è una scuola fantastica, è grazie ad essa che ho potuto imparare l'inglese, conoscere i miei amici e trovare un lavoro.
Sono innamorata di tutti i docenti , che mi hanno donato insegnamenti non solo scolastici, ma soprattutto umani.

Non vedo l'ora di tornare in questa meravigliosa città!